PROGRAMMA 2018

L'associazione "Sulle orme di Django" è lieta di annunciare la edizione del RADUNO MEDITERRANEO JAZZ MANOUCHE a Petralia Sottana nei giorni 23-24-25 Agosto 2018.

SULLE ORME DI DJANGO STRING ORCHESTRA

Gli anni 40 segnano la tragica conclusione della seconda guerra mondiale, le numerose battaglie e occupazioni lasciano distruzione e disperazione. In questi tempi pesanti ed economicamente difficili, la musica diventa la fonte di speranza e Il simbolo di libertà per tante persone. Lo Swing con la sua gioisità e leggerezza si impone come principale stile in America. SULLE ORME DI DJANGO STRING ORCHESTRA è un collettivo di artisti siciliani uniti dalla passione per il Jazz dove lo Swing è il comune denominatore. La formazione si ispira all’orchestra europea piú in voga degli anni 30’ : L’Hot Club de France di Django Reinhardt e Stephane Grappelli.L’amore per questa musica ha portato negli anni i componenti del gruppo a fare un lavoro di ricerca e di promozione anche tramite l’istituzione dell’associazione “Sulle Orme Di Django” che organizza ogni anno un evento di respiro internazionale : Il Raduno Mediterraneo Jazz Manouche giunto alla sua settima edizione.Sulle orme di Django String Orchestra è l’incontro fra questa realtà e gli archi dell’Orchestra sinfonica . Il quintetto è Formato da Roberto Gervasi alla Fisarmonica, Davide Rizzuto  al violino, Carlo Butera alla chitarra manouche, Gabriele Lomonte alla chitarra Fulvio Buccafusco al contrabbasso, ospite della serata sarà la splendida voce di Jlenia Alessi. Le musiche sono arrangiate, orchestrate e dirette dal Maestro Vincenzo Gervasi.Lo spettacolo è un viaggio musicale che ripercorre, attraverso un accurata scelta del repertorio, il periodo storico in cui nasce lo Swing che influenzò in quegli anni anche la nostra musica e il bel canto italiano.

   

BIG SAXES BAND
Ensemble del Conservatorio “V.Bellini “ Palermo

Una commedia di Blake Edwards, il suono raffinato di un' orchestra, una scena d'amore in un film americano con un sax caldo che subitaneo esce sotterraneo, una skyline che libera l'energia swingante di una sezione di sax. La BigSaxesBand nasce così, dalla voglia di proporre un repertorio fatto di seduzione, energia e divertimento.

Durante i primi anni di insegnamento, presso il Conservatorio Antonio Scontrino di Trapani , nel 1992, il M° Daniele Antinoro progettò la sua prima ensemble formata interamente da sassofoni e la chiamò “Juvenilis Sax Ensemble”. Questa prima formazione ottenne i primi lusinghieri successi nel concerto svoltosi per l’associazione Musicale “A.GI.MUS.” di Palermo, presso l’Istituto S.Domenico – Bagheria; le successive esibizioni si realizzano in occasione del “III° Stage Nazionale del Sassofono” tenutasi a Fermo (1996) e per le stagioni concertistiche del 2000 e del 2001 “ GIOVANI IN CONCERTO” del Conservatorio V.Bellini di Palermo, in collaborazione con l’Associazione Siciliana “Amici Della Musica”. Sempre nell’ anno 2001 l’Ensemble suona per la “1° Master Class Nazionale del Sassofono” presso il Conservatorio A.Scontrino di Trapani. Negli anni nacque l’esigenza di proporre questa formazione e questo repertorio in una veste più professionale, tale da poter essere inserita in manifestazioni di maggiore rilevanza; nasce così la “SaxOpera”, La prima esibizione con il nome “SaxOpera” avviene nel 1996 a cura dell’Assessorato alla cultura di Palermo, “ PALERMO DI SCENA” , presso la prestigiosa Villa Trabia. In questa occasione furono eseguite per la prima volta in assoluto il Concerto in Eb di A. Glazounow e la Fantasie – Improptu di A. Jolivet, e eseguite in qualità di solista dal Maestro. L’anno seguente (1997), sempre per conto dell’Assessorato alla cultura di Palermo presso la chiesa di S.Matteo al Cassaro, anche in questa occasione furono eseguite per la prima volta in assoluto partiture, come KinderKonzert di F.Margola per Pianoforte e Orchestra di Sassofoni e il Concerto in do minore di B.Marcello per oboe e orchestra di Sassofoni. Successivamente furono eseguiti concerti nelle scuole nel 1998, nel 2001 Nella “Chiesa Immacolata Concezione” per l’Assessorato allo Sport e allo Spettacolo di Godrano, sempre nel 2001 per l’Associazione Amici della Musica “ Benedetto Albanese” di Caccamo, fino al 2011 per l’associazione “ Giammarco D’Angelo – Angeli della strada” di Palermo. In seguito all’esperienza come primo docente di Sassofono Jazz nei conservatori Italiani del M° Daniele Antinoro, la “SaxOpera” comincia ad attingere al repertorio Jazz/Blues ampliandosi con nuovi generi e nuovi brani. Contaminandosi con questo nuovo sound la “SaxOpera” diventa “ Big Saxes Band “; proponendo un repertorio che passa dal Classico al Jazz/Blues comprendendo autori come K.Jenkins, A.Piazzolla, P.Iturralde, J.B.Singelée, J.Zawinul, Glenn Miller, Henry Mancini, C. Porter, M. Collins e N.Piovani. Realizzando concerti per la stagione concertistica del Conservatorio V.Bellini di Palermo nel 2015 e un concerto presso l’oratorio del SS.Rosario in S.Cita nel 2016, e infine nel concerto inaugurale della stagione concertistica 2017 dell’Associazione Amici della Musica “Benedetto Albanese” di Caccamo, presso l’Auditorium S.Marco.
Juvenilis Sax Ensemble, SaxOpera, Sax Train, Big Saxes Band sono tutti facenti parte di un percorso formativo e professionale che vede nel sassofono un punto di comune passione, in cui si confrontano con coraggio e creatività linguaggi musicali diversi, lasciando a chi la fruisce di cogliere nelle varie esecuzioni non solo il consueto piacere che la musica trasmette, ma anche l’insolito diletto, culturalmente più raffinato, di verificare e gustare, attraverso il Sassofono interpretazioni completamente nuove.

   

ENZO GERVASI

Enzo Gervasi intraprende gli studi del sassofono presso il Conservatorio “V. Bellini” di Palermo diplomandosi a pieni voti 7 anni dopo. Oltre gli studi classici intraprende gli studi del linguaggio jazz e blues, verso il quale scopre una spontanea predisposizione sulla tecnica dell’improvvisazione. Si dedica all’arrangiamento e trascrive numerosi spartiti di grandi esecutori del mondo jazz avvicinandosi allo studio dell’armonia e dell’arrangiamento sino ad arrivare alla composizione. Nel 2005 fonda e dirige l’orchestra jazz “The big boss band” con la quale si esibisce in svariati festival, piazze e teatri di Palermo. In occasione della settima edizione del raduno jazz manouche di Petralia Sottana dirigerà la "Sulle Orme di Django string orchestra " proponendo i suoi arrangiamenti.

   

VINCENZO & MATTEO MANCUSO  “Di Padre in Figlio”

Vincenzo Mancuso, si è formato a New York con Chuck Waine. Ha lavorato con l’orchestra della Rai e ha collaborato con cantanti e cantautori del calibro di Anna Oxa, Nada, Marcella Bella, Rino Gaetano, oltre che con Claudio Villa, Domenico Modugno, Carmen Consoli, Loredana Bertè e Vincenzo Spampinato. In veste di produttore e chitarrista lavora per il cantautore Francesco De Gregori e per Luca Barbarossa, poi viene richiesto negli States per produrre l’album del cantante Alexi Lalas. Dal ‘98 al 2001 ha fatto parte dell’orchestra del Festival di Sanremo e al 2004 al 2006 ha partecipato alle tournée di Renato Zero. Dal 2008 in duo, con l’arpista Rosellina Guzzo, porta avanti un progetto musicale, che nel 2009 li vede ospiti alla 16^ edizione dell’ Accademia del jazz “Bridgetown” all’università di Cosenza e della 2^ rassegna dell’arpa Viggianese “Salvi” (PZ) a fianco di artisti di calibro internazionale quali Vincenzo Zitello e Andreas Wolleinveder.
Matteo Mancuso, classe 1996, enfant prodige della chitarra, ha iniziato giovanissimo a suonare lo strumento e da anni si esibisce col padre e in varie formazioni. Con oltre centinaia di migliaia visualizzazioni su Youtube e su Facebook, mostra un talento fuori dal comune e ha già ricevuto diversi riconoscimenti in Italia e all’Estero, tra i quali la borsa di studio per il prestigioso Berklee College of Music di Boston.

   

DUVED DUNAYEVSKY

Chitarrista, compositore e leader della band Duved Dunayevsky incanta il pubblico con la sua visione musicale immersiva.
Nato in Israele, ha preso la chitarra all'età di dodici anni.
Dopo aver scoperto la musica di Django si è dedicato completamente allo studio del suo stile di suonare, guadagnandosi una reputazione in tutto il mondo per la sua capacità di canalizzare il suono di Django. Nel 2015 ha ricevuto il visto di "Talent and Competence" dal governo francese e si è trasferito a Parigi. Ha creato "Duved's Hot Five" un ensemble che è fedele al suono e alla sensazione della "Quintette du Hot Club de France" e "Duved's Pre-Bop Orchestra" una band di dieci musicisti che suona composizioni originali influenzate dallo swing e dalla musica classica, registrando e suonando con entrambi. Il suo modo di suonare magistrale e la sua voce unica sono stati riconosciuti da altri musicisti ed è regolarmente invitato a esibirsi e a tenere masterclass in tutta Europa e negli Stati Uniti.

   

HADRIEN VEJSEL

Nato a Ivry-sur-seine nel 1986, Hadrien Vejsel è un chitarrista di Jazz autodidatta.
Scopre la chitarra all'età di 15 anni ascoltando Django Reinhardt, che fu per lui una rivelazione.Musicista affermato sulla scena del Jazz Manouche ottiene il riconoscimento di giovane talento rilasciato dal consiglio generale di Haute-Garonne al festival di chitarra "Niglo".Oggi, musicista confermato vanta partecipazioni con musicisti del calibro di Stochelo Rosenberg e Tchavolo Schmitt.

 

   

JACOPO MARTINI

Chitarrista compositore, fin dai primi anni di età si interessa alla musica. A tre anni costringe i suoi genitori a comprargli un mandolino, a 8 studia violino e solfeggio. Il padre, cantante lirico e pittore, lo stimola verso l'opera e la passione per l'arte. Si avvicina verso i 13 anni alla chitarra grazie ad un amico che gli insegna i primi accordi. Comincia a suonare nei gruppi Rock della scuola e poco dopo si iscrive al conservatorio.
Dal '96 al '98 studia sotto la guida del maestro Flavio Cucchi presso l'istituto Mascagni di Livorno. Prosegue al Conservatorio di Firenze nelle classi di Alfonso Borghese (chitarra) e Riccardo Riccardi (composizione). Ha studiato jazz con Jim Hall, David Liebman, Barry Harris, Agostino di Giorgio, Fabio Zeppetella, Dario Lapenna. Nel 2000 durante un viaggio in Francia al Festival Django Reinhardt di Samois Sur Seine si innamora della musica Manouche e ne diventa rapidamente uno dei più originali e preparati interpreti in Italia.
Ha suonato e registrato con: Angelo Debarre, Enrico Rava, Stefano Bollani, Tiziana Ghiglioni, Nico Gori, Franco Nesti, Emanuele Parrini, Antonello Salis, Nicola Vernuccio, Raffaello Pareti, Gianluigi Trovesi, Stefano Cocco Cantini, Franco Cerri, Fabrizio Bosso, Claudio Fasoli, Lee Konitz, Giancarlo Schiaffini, Alfio Antico, Tino Tracanna, Alberto Tacchini, Matcho Winterstein, Tony Scott, Antonio Licusati, Andy Aitchison, Lollo Meier, Simone Zanchini, Paolo Ghetti, Mirko Guerrini, Philip Catherine, Andrè Minvielle, Titta Nesti,  Claudia Tellini.
Si esibisce in svariati festival internazionali in Italia, Inghilterra, Francia, Argentina, USA. E' stato ospite in varie trasmissioni radiofoniche, tra cui per Rai 3: Il terzo nello, Fahrenheit e il Dottor Djembè (con Stefano Bollani, Davide Riondino e Mirko Guerrini), Jazz Radio Fm (London), in diretta da Boisdale of Canary Wharf. E' stato il primo musicista italiano ad essere invitato al campus estivo "Django in June" come didatta e performer presso la Smith university di Boston.

   

ALESSANDRO BUTERA

Alessandro Butera (1983) è un chitarrista jazz manouche di origini procidane.
È  un profondo estimatore della musica di Django Reinhardt di cui ne ammira il genio, il talento infinito e la poesia.
Approccia alla musica a soli sette anni cominciando lo studio del pianoforte, successivamente si appassiona alla chitarra classica.
 Ci sono pochi insegnanti nel suo percorso formativo e soprattutto li segue per periodi troppo brevi da poter lasciare un segno nella sua formazione. 
Da autodidatta ha approfondito diversi stili musicali fino a giungere al suo stile preferito: il jazz manouche.
È dal 2002 che si dedica allo studio della tecnica e dell’armonia dello stile delle musica di Django.
Negli anni successivi suona e collabora con moltissimi musicisti del panorama manouche sia italiano che europeo. 
Nel 2017 forma insieme alla cantante Ghita Casadei “Hot Quintet e Piccoli Fiori Swing”, formazione che unisce lo stile dell’Hot Club di Reinhardt e Grappelli alla  voce unica e sola delle sorelle Lescano.
Attualmente vive e lavora a Roma dove gestisce il “Collettivo Jazz Manouche di Roma”, occupandosi di festival, concerti, jam session e masterclass.
È organizzatore del Raduno Jazz Manouche di Procida.

   

RARES MORARESCU

Nato in Romania, Bucharest, città multietnica ricchissima di stimoli artistici e musicali. Studia musica e violino classico dall'età di 5 anni ma è sempre incuriosito dalla travolgente musica e dal pathos degli tzigani di cui era pieno il suo quartiere e così a 14 anni cominciò lo studio del folklore e la musica dei lautari. A 15 anni viene assunto dal famoso Taraf "Cununa Carpatzilor" di Bucharest con il quale gira il mondo per 10 anni, in parallelo collabora con l'orchestra popolare di stato della Radio Televisione Romena e ottiene piccole scritture col teatro d'opera e operetta.
Nel 2005 decide di cambiare vita dando spazio al interamente Jazz, la sua grande passione coltivata in privato. Attualmente vive a Parigi e collabora con i tanti musicisti jazz e manouche.

   

ADRIEN CHEVALIER

Nato in Provenza, nel sud della Francia, in una famiglia di violinisti, Adrien Chevalier ha iniziato la sua formazione musicale al Conservatorio Classico di Avignone, dove ha studiato per 12 anni prima di trasferirsi a Parigi: lì ha sviluppato la sua passione per il jazz gypsy e la musica dell'Europa dell'Est. Ha creato Pad Brapad, un ensemble musicale specializzato nel folclore balcanico, con il quale si è esibito in tutta Europa, partecipando ai più famosi festival di musica di Word. Adrien Chevalier si è poi stabilito nella capitale francese e si è unito all'orchestra dei Grüss Circus, mentre studiava alla scuola jazz CMDL con il maestro violinista Didier Lockwood. La sua collaborazione artistica con Tatiana Eva-Marie lo ha spinto a trasferirsi a New York City dove ha co-fondato l'Avalon Jazz Band con lei. Adrien Chevalier ha continuato il suo lavoro come compositore di film (Canal +, France 3 ...) e ha fondato l'Hot Club di New York con il quale si è esibito al Hot Jazz Festival di New York nel 2014. Adrien Chevalier collabora spesso con rinomati artisti jazz zingari come Stéphane Wrembel e Olli Soikkeli. Nel 2015, ha creato Aramis Entertainment, un'agenzia specializzata in musica autentica e acustica per eventi privati, contribuendo alla crescita della prosperità di New York trad e swing. Adrien sta attualmente preparando il suo primo album da solista con composizioni ispirate a Gypsy Jazz, Tango e folklore dell'Europa dell'Est.

 

   

GIUSEPPE VASAPOLLI

Giuseppe Vasapolli, nato nel 1981, siciliano di origine, si divide oggi tra Palermo e Los Angeles, città in cui è opera come compositore per cinema e tv. Laureato in scienze politiche e diplomato in pianoforte, jazz e composizione al Conservatorio di Palermo, si è poi perfezionato negli Stati Uniti presso la University of Southern California di Los Angeles. Qui ha studiato composizione per il cinema, orchestrazione e direzione con Thomas Newman.Attivo da anni anche come pianista jazz ha collaborato con alcuni tra i migliori musicisti italiani (Fabrizio Bosso, Francesco Cafiso), ha tenuto concerti in Australia, Stati Uniti, Sud Africa, Germania, Emirati Arabi, e ha scritto vari arrangiamenti per big band e jazz ensembles. Nel 2104 ha registrato con la London Symphony Orchestra per il nuovo disco di Francesco Cafiso, di cui ha curato gli arrangiamenti. Da alcuni anni preferisce dedicarsi prevalentemente alla composizione per le immagini, scrivendo per numerosi film e show televisivi statunitensi. Ha infatti composto musiche per varie trasmissioni in onda su AMC, ABC, History Channel, National Geographic, Disney Channel, NBC, CBS. Nel 2012 ha lavorato come compositore per lo show televisivo “Larry Gelwix: No Regrets”. Quest’ultimo lavoro ha ricevuto un Emmy Award nel 2012. Un'altra nomination agli Emmy Awards ha ricevuto il musical “The Bright Side” -ˇ girato a Los Angeles -ˇ di cui ha composto la colonna sonora.Ad Aprile 2013 ha scritto le musiche per la scena d’apertura degli MTV Film Awards con gli attori James Franco (Il Grande e Potente Oz, Alien Covenant) e Rebel Wilson (Perfect Pitch) tenutisi a Los Angeles presso i Sony Studios e trasmessi in oltre sessanta paesi nel mondo. Ha lavorato per la serie televisive “Kickin It” e “Gamer’s Guide To Pretty Much Everything” prodotte da Disney.Nel 2014 ha composto la sigla di apertura del Red Carpet degli 86° Oscar Academy Awards in onda in America sulla rete nazionale ABC e ha composto per gli MTV Movie Awards 2014, lavorando sulla clip di lancio per la presentazione in anteprima mondiale del blockbuster “The Amazing Spiderman 2” con i protagonisti Jamie Foxx, Andrew Garfield, Conan O’Brien e Emma Stone.Nello stesso anno è stato chiamato a scrivere alcune delle musiche dello show televisivo "Michael Bublè 4th Christmas Annual Special" in onda in America su NBC il 14 Dicembre. Ha collaborato come compositore alla serie televisiva “Criminal Minds” in onda su CBS.

   

COCO GULOTTA (PRESENTATORE)

Nato a Palermo nel 1967. Dall'86 sono Attore, Drammaturgo, Cantautore e Regista. Insegno Teatro e curo la Direzione Artistica di Festival e Rassegne musicali e teatrali. Nel 1987 con Luigi Lo Cascio, formo il gruppo di Cabaret "LE ASCELLE" . Nel '91 formo il gruppo musicale pop-demenziale "JO' CHINOTTO e la Bim Bum Band !". Nel '95 fondo la Compagnia MURALIA. Dal '97 al 2000 sono ideatore e conduttore della trasmissione televisiva "Serenate posto casa". Nel 2002 sono Direttore del Corteo trionfale del Festino di Santa Rosalia. Dal 2002 al 2004, torno alla musica formando l'ORCHESTRA SANTORINI. Il brano “MIO ZIO” è sigla del programma radiofonico “DEMO” in onda su “Radio1-RAI”. Nel 2006 entro a far parte della “Compagnia Stabile del Teatro al MASSIMO di Palermo”. Nel 2008, entro, come attore-cantante, nella compagnia "Operette Parsifal" di Franco Zappalà. Dal 2009, sono nel cast fisso della soap "Agrodolce" per Rai3. Sempre nel 2009, con il chitarrista Alberto Di Rosa, nasce il progetto "Bottega Retró" e realizzo l'Album intitolato ” Per il resto TUTTAPPOSTO !" (ottobre 2013). tra il 2011 e il 2012 faccio parte della Compagnia del Trifoglio. Nel 2014 collaboro con Salvo Piparo e Costanza Licata e partecipo, fra l'altro, ad Expo a Milano. Nel 2015 collaboro con la Compagnia Alterazioni Tango. Nel 2016, grazie al crowfunding realizzo il secondo Album della Bottega Retrò dal titolo "La grande tristessa" che presento nel novembre 2017 presso il Real Teatro Santa Cecilia di Palermo. Il 26 febbraio 2018 su Rai1 va in onda il Film per la televisione "La mossa del cavallo", prodotto da Palomar, tratto da un romanzo di Andrea Camilleri, diretto da Gianluca Tavarelli e con Michele Riondino come protagonista. Nel Film interpreto il Delegato Spampinato, coprotagonista del racconto.

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE AGOSTO 2018
GIOVEDI 23 AGOSTO
  • Arrivo dei musicisti e di tutti gli amici partecipanti al raduno. Sistemazione nei rispettivi alberghi, B & B, ecc.
  • Ore 15:00 – Cocktail di benvenuto, presentazioni e saluti iniziali. Briefing introduttivo presso il ristorante Antheus.
  • Ore 16:00 - Jam session presso varie postazioni del centro storico.
  • Ore 18:00 - Open Stage: Concerto  STRADA KETELOS (Napoli)
  • Ore 21:30 - Concerto in piazza.
    • Presenta COCO GULOTTA
    • ADRIEN CHAVALIER  5ET(Francia)
    • SULLE ORME DI DJANGO STRING ORCHESTRA

VENERDI 24 AGOSTO
  • Ore 12:00 - 14:00 “Incontro col manouche*” -

    Musica d'insieme, propedeutica allo stile e una serie di consigli pratici rivolto a chiunque già suoni uno strumento e voglia prendere parte e divertirsi alle jam session.
    *Info stand Ass. Sulle Orme di Django
  • Ore 16:00 - Jam session presso varie postazioni del centro storico.
  • Ore 18:00 -Open Stage: Concerto ALESSANDRO BUTERA 4ET  (Napoli)
  • Ore 22:00 - Concerto in Piazza.
    • Presenta COCO GULOTTA
    • “FATHER AND SON” VINCENZO & MATTEO MANCUSO
    • DUVED DUNAYEVSKY & RARES MORARESCU 4ET (Francia)

       feat GIUSEPPE VASAPOLLI
SABATO 25 AGOSTO
  • Ore 12:00 - 14:00 “Incontro col manouche*” -

    Musica d'insieme, propedeutica allo stile e una serie di consigli pratici rivolto a chiunque già suoni uno strumento e voglia prendere parte e divertirsi alle jam session.
    *Info stand Ass. Sulle Orme di Django
  • Ore 17:00 –  “Swing Session”  Jam Session swing e partecipazione ballerini Lindy Hop
  • Ore 22:00 - Concerto in Piazza.
    • Presenta COCO GULOTTA
    • JACOPO MARTINI TRIO  (Chitarra Firenze)
    • ADRIEN VEJSEL TRIO   (Chitarra - Francia)

 



 

In occasione del Raduno sono previste inoltre:

  • Seminari per strumento e musica d'insieme
• Open Stage (concerti e palco aperto a gruppi emergenti)
• Jam session
• Teatro
• Stand di liuteria e commerciali
• Artisti da strada
• Estemporanea di pittura

 

PRENOTAZIONE SEMINARI: Carlo Butera - carlobutera@hotmail.it - 338 9843044 - ROBERTO GERVASI 3286206275

PRENOTAZIONE B&B, POSTI IN HOTEL E RISTORANTE: Alessandro Valenza - valenza.alex@gmail.com - 329 2616745

Direzione Artistica
Sulle Orme di Django

Realizzazione Leonardo Triassi